sabato 29 agosto 2009

Rino Gaetano e il nazionalsocialismo

Radiosystempunkt




















Rino Gaetano. Povero.

Ok che c'è bisogno di qualcosa di nuovo, che Forza Nuova e i fascisti in parlamento hanno perso un po' del loro "fascino" e a loro ci si è "abituati", che a fare gli artistoidi son capaci tutti, che le facce dei morti sono sempre più poetiche di quelle dei vivi, e che copiare è più facile che creare. O che, semplicemente, per riscrivere la storia vale tutto.
Ma il fascismo non "fa ride'". Fa schifo.

E ho letto il programma politico di CasaPound, dal loro sito (non lo linko nemmeno, se volete andateci da soli). Fa schifo.
Anche se si rischia di essere d'accordo su più di un punto e a volte ci si imbarazza a dar loro un po' di ragione (per esempio, ecco qualche punto dal programma: - Depenalizzazione di tutti i reati ideologici, associativi e d’opinione; - Difesa incondizionata dell’assistenza medica gratuita. Abolizione dei ticket; - Diritto alla casa; - Guerra all'usura; - Abolizione delle leggi che favoriscono il precariato e la cosiddetta flessibilità. (leggi potere assoluto del capitale sul lavoro); -Iniziative scientifico culturali per promuovere un consumo moderato dei prodotti di origine animale, soprattutto la carne, che porti alla fine degli allevamenti intensivi che causano enormi sofferenze agli animali, una perdita totale di qualità e l’insorgere di pericolosissime nuove malattie...).

Ma a ben guardare, fa schifo. E ci si accorge che sono solamente, anche loro, solo dei fascisti, violenti e nazionalsocialisti (per esempio, ecco qualche punto del programma: - Blocco totale e immediato dei flussi immigratori; - Edilizia pubblica stile Ventennio che cancelli dalle nostre città gli obbrobri pseudo/architettonici di stile sovietico realizzati da costruttori democristiani e architetti comunisti al solo scopo di mortificare l’essere umano, creando disagio e ghetto; - la supervisione preventiva da parte del C.O.N.I. dei programmi trasmessi al fine di evitare che siano veicoli di messaggi disgreganti, diseducativi, antinazionali o faziosi; - Ripristino della geopolitica degli “anni Trenta” verso il Mediterraneo e l’Oceano Indiano; - Ritorno all’energia termonucleare; - Ripristino della leva obbligatoria per tutti, uomini e donne al compimento del 18° anno di età. Il servizio può essere svolto nelle forze armate o nella protezione civile. Per il servizio nelle forze armate, deve essere creato un settore femminile senza limitazioni d’impiego operativo, ma gestito esclusivamente da donne. Non devono essere previsti riinvi scolastici oltre il diploma. Il servizio militare deve essere un servizio operativo armato sul modello svizzero con richiami quinquennali di addestramento fino al compimento del 45° anno di età; - L’Italia non deve avere limitazioni su nessun sistema d’arma: dalle portaerei alle armi nucleari...).
E via così. Di male in peggio. Mani nei capelli. Cose a caso.
Il passato che ritorna.

Popolari più di altri però lo sono. Più di questa sinistra italiana sicuramente. Ed è questo il punto. E' drammatico che al sociale ci debbano pensare i fasci.
E che fasci. Fasci con un simbolismo e una mitologia da teenager che hanno appena studiato il futurismo e giocano a D&D ricercando radici mitiche a cui aggrapparsi. Gente con un'immagine simpatica e accattivante, creata dal nulla. Nuova. Gente che occupa pure le case se necessario. Ma. Neofascisti. Schifo. Punto.

E ho letto il manifesto dei "Turbodinamismo", movimento "artistico" degli amichetti artistodi dei fasci qui sopra (il manifesto era sotto quello di Rino). Ridicoli. Cose a caso. Fighetti violenti con due neuroni, che, sbavando, alle domande rispondono solo con un "Perché fa ride". Ok. Tutto chiaro. Nemmeno con il punk possono centrare qualcosa. Magari... Ma. Neofascisti. Schifo. Punto.
Gente invasata che pensa d'essere gente d'azione. Con deferenza per il vestire bene...
Ma trattenere le risate è un obbligo, perché veramente non c'è un cazzo da ride'.
Leggetelo (sopra suddiviso in 3 foto).

Idiozia allo stato brado che cresce, protetta dalle istituzioni e dalle forze dell'ordine. Ottuse uguale. Basta dare un'occhiata al pacchetto sicurezza approvato dal governo. Brividi.

Ecco il conto da pagare. Oltre ad essere uno stato mafioso e clericale, è tornato definitivamente uno stato fascista (come già detto qualche post fa...). Che querela pure chi fa solo delle domande.
Che diventa terreno fertile per organizzazioni estremiste, razziste e violente.
Che non fanno ride'. Fanno schifo.
Anche se usano la faccia di Rino Gaetano.

E chissà un artista non turbodinamico, immigrato, gay e ateo, come se la deve passare in questi tempi, qui da noi nel Belpaese...

E voi come ve la passate?


14 commenti:

  1. bisogna fare attenzione a sottovalutare i neofascismi di oggi:
    Alcune considerazioni :
    nella totale disorganicità culturale della sinistra di oggi gli enfatici proclami azionisti della destra conquistano ed affascinano.
    non siamo più in grado di mettere in discussione e proporre etica e filosofia e fra poco la destra si imadronirà anche dell'unica arma intellettuale rimasta ( anche se ormai quasi abbandonata) il volore critico del rapporto causale in senso marxista : il rpaoorto di causa effetto.
    Vorrei che rifletteste su come è organizzato il modello della destra attuale :
    su tre livelli :
    il primo quello di alleanza nazionale ora conflita alla conquista del controllo della grande macchina elettorale della casa della libertà, dichiarati antifascisti negano qualsiasi rapporto con l'ideologia autoritaria autocratica e razzista ma guardate le loro fedine penali ed i loro trascorsi politici per sapere da dove vengono
    e credete che con quel passato possano esimersi di proteggere occultamente e mantenere rapprti con "le frange estreme e violente"
    Poi c'è Storace e La Destra: spesso alleato a livello amministrativo e rappresentante una mediazione autoritario borghese ed antieuropeista Formalmente contrario alla violenza ma disposto ad usarla come estrema ratio
    L'ultimo anello è quello di Forza Nuova & Casa Pound movimentista e sociale, organizzata per raccogliere giovani e violenti per fare spiccia ideologia di facile presa magari unendo una supponenza intelettuale allla ricerca di azione diretta
    La cultura della destra è arrivata e presto sarà dominante Ha cominciato gente come Socci. sembrava un pagliaccio con quello che diceva eppure le nuove crociate per liberare la terra santa sono cominciate e nessun intellettuale si alza a confutare le origini giudaico crstiane dell'europa come origini sanguinarie e di dominazioe
    fate un pò voi quello che potete

    RispondiElimina
  2. Anche solo dal punto di vista estetico, per rimanere nell'ambito della loro visuale, lo trovo poco interessante.

    E comunque, utilizzare il termine "buonismo" in un manifesto che inneggia allo stile, è indice della sua totale assenza (dello stile, intendo).

    RispondiElimina
  3. allora o parlate di destra o di fascismo e/o nazional-socialismo. Accostare questo governo filo americano e massonico liberal-comunista al fascismo è da ignoranti!Ma da gente come voi che ancora ha come scopo nella vita ammazzarsi di droga e l'antifascismo cronico senza conoscere un cazzo di politica e andando avanti a preconcetti e girotondi ,ci si può aspettare solo questo! Parlate di anticapitalismo e avete tutti un bel conto in banca col papi che vi paga gli studi mentre vi spinellate alle spalle loro, parlate di antirazzismo quando avete solo pregiudizi su tutto e tutti quelli che non la pensano come voi, continuate co sta storia dei campi di sterminio quando il comunismo si è reso autore dei più gravi crimini contro l,umanità(stalin e i suoi masscri di ebrei e cristiani e di tutto il suo esercito, l'attuale cina con tutti il suo disprezzo per i diritti umani, la corea , cuba e tutti gli altri...),parlate di pace e siete i primi a essere violentintolleranti contro i più deboli e la gente comune anche perché ogni volta che ve la siete presa con i fascisti le avete sempre prese anche se eravate molti di più, parlate di cose che non sapete riducendo un moviment politico a semplice razzismo ,ancora piangono le famiglie dei poveri ragazzi che avete ammazzato senza pagare perchè protetti da mafia e partito (sergio ramelli ,la strage di acca larentia, la strage di primavalle ecc..)solo perchè avevano avuto il coraggio di ribellarsi cercando la libertà che voi volete negare!Siete , siete stati e resterete feccia rossa traditori della patria e schiavi del lurido mondialismo massonico-commerciale borghese!

    RispondiElimina
  4. Anonimo del 31 Agosto.
    Ri-posto il commento di risposta:
    "grazie per il lungo e interessante post, signor anonimo.
    sono d'accordo con molto di quel che scrivi. ma non con il finale che proponi. la cultura della destra è ritornata, questo è chiaro. ma non è detto che sarà presto dominante, o se lo sarà, che lo sarà per lungo tempo.
    e il problema a mio avviso non sono gli intellettuali che non si alzano a confutare. secondo me spesso lo fanno (ma sarebbe da capire chi si considera intellettuale). il problema è che la gente comune (noi) spesso sta seduta a riempirsi la testa di cose a caso, in cui crede neanche tanto, ma meglio che il vuoto. e non parla e non crea non si muove e non fa. "quasi" non lo fanno nemmeno i politici all'opposizione...
    ma perché ti congedi con un "fate un po' voi quello che potete"?
    giustissimo eh... ma ognuno di noi dovrebbe farlo.
    anche tu, signor anonimo.

    (...qui faccio proprio il moralista del cazzo... che noia mortale...)

    with love
    R."

    RispondiElimina
  5. Anonimo del 6 Ottobre.
    Rileggiti il tuo commento.
    Sei pazzo.
    Fattene una ragione.
    Per solidarietà io mi sono riletto i miei.
    Sono pazzo anch'io, tranquillo.
    Un abbraccio.
    Ciao caro.

    RispondiElimina
  6. A me Casa Pound piace!

    RispondiElimina
  7. Anonimo del 10 gennaio,
    perché ti piace Casa Pound?
    ...

    RispondiElimina
  8. Siamo nel 2010 e ancora c'è gente che ci crede...
    e ancora c'è gente che crede in ideologie quasi coincidenti, differenti solo per colore di bandiera e qualche virgola per la quale ancora si arriva alla violenza. Vergognatevi tutti, tutti capaci di fare i sapientini del caso, tutti esperti di politica, tutti a riempirsi ancora una volta la bocca di significanti forbiti, ignorandone spudoratamente il significato. Povera Italia, davvero povera Italia. Gli anni dei neri e dei rossi sono finiti, se la politica ristagna nel suo fetido liquame è perché ancora la gente si ostina a gridare ROSSO e NERO.
    Vergognatevi, marionette.

    RispondiElimina
  9. @ Anonimo 14 agosto:

    http://radiosystempunkt.blogspot.com/2010/09/berlino.html

    non mi sembra che la "rossa" e la "nera" siano ideologie quasi coincidenti...

    RispondiElimina
  10. Ma no, dai, non è che fatto schifo. È solo che tu sei un coglione. Punto e basta.

    RispondiElimina
  11. @ anonimo del 4 novembre:
    buon 5 novembre anche a te.

    RispondiElimina
  12. Che articolo isterico del cazzo, c'è scritto solo "fa schifo" e "che schifo punto" dall'inizio alla fine praticamente xD
    che cosa diavolo vorrebbe mai dire, o chi dovrebbe convincere, è un articolo inutile.

    Poi Casapound nazionalsocialista (ma quando mai...son solo dei fascisti di matrice sansepolcrista e futurista, che è una cosa ben diversa) e lo stato italiano fascista (???) son tutte assurdità che si commentano da sole..
    Solo perchè Casapound ha degli appoggi istituzionali da parte di alcuni partiti di destra non significa che lo stato sia fascista, sarebbe come dire senò che è comunista perchè anche certi centri sociali di sinistra hanno forti appoggi da parte di partiti.

    Insomma son tutte cianciate.

    RispondiElimina
  13. miooddio leggo solo ora!!!
    "Poi Casapound nazionalsocialista (ma quando mai...son solo dei fascisti di matrice sansepolcrista e futurista, che è una cosa ben diversa)"
    ahahahahaahahahahahahah
    il top del lol

    RispondiElimina